Skip to content

Legno esterno: Quale scegliere? Tutti tipi di legno indicati per l’esterno! (Guida 2020)

Se vuoi iniziare a utilizzare il legno per effettuare lavori in casa come ad esempio allestire il tuo terrazzo creare qualche mobile per la casa, non c’è niente di meglio che utilizzare questo materiale.

Il legno è uno dei materiali più versatili e per mio parere anche il più bello da utilizzare nella nostra casa. L’unico aspetto negativo se lo si vuole utilizzarlo per l’esterno è che dobbiamo necessariamente scegliere il legno giusto per l’esterno. Non tutti i tipi di legno sono adatti per ambienti esterni, pero dopo questa guida, saprai esattamente che legno utilizzare.

Perché il legno è uno dei migliori materiali?

Anche se il legno può subire un deterioramento con il tempo, è molto più resistente rispetto molti altri materiali come ad esempio il ferro. Il legno può tranquillamente essere rilavorato con alcuni trattamenti e diventerà un altra volta nuovo. Il ferro una volta arrugginito che si fa? C è poco da fare!

Proprio per questa ragione se hai intenzione di utilizzare un materiale per il tuo pavimento, pareti, tavoli e mobili, ti consigliamo senza ombra di dubbio il nostro amato legno.

Tipi di legno utilizzati per l’esterno

Iniziamo con i diversi tipi di legno che vengono usati per l’esterno. È importante conoscere il clima della tua zona, prima di scegli per una tipologia rispetto che un altra.

Legno di pino

Generalmente quanto si costruiscono pezzi per la casa, il legno di pino è il più utilizzato e raccomandato perché è il più economico. Ha però un problema con alcune condizioni climatiche, troppo sole o molta pioggia in zone molto fredde, può risultare essere non molto resistente e di scarsa durabilità

Per questa ragione ha bisogno di alcuni trattamenti per far si che abbiamo una maggiore protezione sia all’umidità che agli insetti.

Legno di pino rosso

Questo tipo di legno proviene dalla Russia e non è altro che un albero selvatico. Ha una colorazione rossastra con anelli molto marcati. È molto utilizzato per mobili, pavimenti, per la costruzione di case prefabbricate. È un materiale che ha una buona elasticità, leggerezza e capacità di isolamento

Anche questo l’abete ha uno svantaggio che è la sensibilità all’attacco di funghi e insetti. Pero è davvero molto resistente alla flessione e alla compressione. Quindi adatto ai mobili ed alle colonne, mobili rustici o anche finestre e porte.

Abete rosso

Qualcosa non molto costoso come il pino, ma con un po più di resistenza.  Il legno di abete rosso ha molta stabilità negli elementi rispetto al pino, subisce meno deformazioni, e perdita di nodi. Pero come appunto il pino richiede di un trattamento protettivo per gli agenti esterni.

Legni tropicali

Abbiamo parlato dei pini ed il problema principale che hanno cioè la resistenza. A differenza, i legni tropicali hanno una alta resistenza e quindi non hanno bisogno di nessun trattamento. Il problema dei legni tropicali è principalmente il costo. Risultano essere più costosi, pero più resistenti, quindi la differenza di prezzo viene ammortizzata con il tempo.

Legno Bangkirai

Noi di troncatriceradiale raccomandiamo sempre di utilizzare il Legno Bangkirai proveniente dall’Asia. È un legno che vanta una altissima resistenza ai funghi ed insetti e che quindi non ha bisogno di nessun trattamento. Ha una tonalità leggera ma allo stesso tempo non molto costosa

Legno IPE

Il legno Ipe è un legno proveniente dal Brasile, è un legno nobile e pregiato e anche molto resistente agli insetti e funghi. È un legno che si distingue per avere un intenso tono rosso ed è indicato per l’aperto. Si utilizza per la realizzazione di pavimentazioni da esterno, pedane rialzate, pavimenti flottanti, pavimenti in gres porcellanato etc. Ha la fama di essere il legno più duro al mondo.

Legno di teak

Il Legno di teak è un altro legno molto pregiato, duro e resistente. È sicuramente il legno più costoso in commercio. Ha una grande elasticità quindi va benissimo per qualsiasi utilizzo. Essendo anche molto duro è molto resistente a funghi e insetti. Utilizzato all’esterno può durare anche 20 anni, motivo per cui è molto richiesto nell’uso esterno, così come sui terrazzi.

Cura e trattamenti del legno

curare e trattamento legno

Specialmente all’aperto, il legno viene attaccato dagli agenti atmosferici come l’umidità agli insetti come le termiti. La mancanza di attenzioni di questo materiale può farti perdere il tuo terrazzo in pochi anni.

Quindi, quando compri un tipo di legno o un altro, informati bene sul tipo di trattamento di cui avrai bisogno, soprattutto se è qualcosa che puoi fare da solo. Ricordati risparmiare sulla scelta di un legno e dopo spendere quei soldi in un professionista che ti faccia il trattamento, non è un buon investimento.

5/5 (1 Review)